Sostieni Skylive!

Sostieni il progetto Skylive

 SKYLIVE COMMUNITY!

Username


Password


Accedi 


Visitatori on line

Accadde Oggi - Questa pagina

12 Ottobre 1994 - La NASA perde il contatto radio con la sonda Magellano

mentre questa scende nella spessa atmosfera di Venere (la sonda probabilmente si incendiò nell'atmosfera il 13 o il 14 ottobre).....

Fu la prima di tre sonde dirette verso altri pianeti ad essere lanciata dallo Space Shuttle (le altre saranno la Ulysses e la Galileo) e fu anche la prima sonda ad impiegare tecniche di aerofrenaggio per diminuire la sua orbita; tali tecniche vengono utilizzate sulle attuali missioni attorno a Marte e permettono di conservare grosse quantità di carburante.Studi sulle immagini ad alta risoluzione della Magellano forniscono una migliore comprensione della geologia venusiana e il ruolo di impatti, vulcanismo e della tettonica nella formazione delle strutture superficiali. La superficie di Venere è per la maggior parte ricoperta da materiali vulcanici. Le formazioni vulcaniche superficiali, come vaste pianure di lava, piccole collinette di lava e grandi vulcani a scudo sono comuni. La presenza di pochi crateri da impatto suggeriscono che la sua superficie è, in generale, geologicamente giovane (meno di 800 milioni di anni d'età). La presenza di canali di lava più lunghi di 6000 suggerisce che probabilmente vennero eruttate grande quantità di lava di viscosità estremamente bassa.Costruita in gran parte con i pezzi di ricambio delle missioni Voyager e Galileo, la sonda Magellano era lunga 4,6 metri e in cima aveva un'antenna ad alto guadagno da 3,7 m. Insieme ai suoi retrorazzi e completamente riempita di propellente, la sonda pesava al lancio un totale di 3460 kg.Nella foto vista della Eistla Regio sul pianeta Venere ricavata dai dati radar della Magellano.