Sostieni Skylive!

Sostieni il progetto Skylive

 SKYLIVE COMMUNITY!

Username


Password


Accedi 


Visitatori on line

Accadde Oggi - Questa pagina

18 Agosto 1868 Pierre Janssan, seguendo un'eclissi di sole, scopre la presenza di Elio nello spettro solare.

L'elio è l'elemento chimico della tavola periodica degli elementi che ha come simbolo He e come numero atomico 2. È un gas nobile incolore e inodore...

Lo spettro elettromagnetico, anche abbreviato in spettro EM, è l'insieme di tutte le possibili frequenze delle radiazioni elettromagnetiche. Le radiazioni elettromagnetiche sono onde elettromagnetiche caratterizzate da una lunghezza d'onda e da una frequenza. Poiché la lunghezza d'onda e la frequenza di una radiazione sono inversamente proporzionali, tanto minore sarà la lunghezza d'onda, tanto maggiore sarà la frequenza e quindi l'energia.Con la vista riusciamo a percepire lunghezze d'onda comprese tra i 380 e i 760 nm (nanometri) a cui diamo il nome di luce visibile. Lunghezze d'onda minori corrispondono ai raggi ultravioletti, ai raggi X ed ai raggi gamma che hanno tutti quindi frequenza maggiore della luce visibile e perciò maggiore energia. Le radiazioni infrarosse, le microonde e le onde radio hanno invece lunghezze d'onda maggiori della luce e trasportano energia minore. La radiazione elettromagnetica proveniente dal Sole non è solo luce visibile: è anche luce infrarossa, luce ultravioletta, raggi X, raggi gamma e onde radio. I colori degli oggetti che osserviamo nascono dalle interazioni tra la radiazione solare e gli elettroni degli atomi o delle molecole che li compongono. La luce bianca è in realtà un "miscuglio' di colori.