Sostieni Skylive!

Sostieni il progetto Skylive

 SKYLIVE COMMUNITY!

Username


Password


Accedi 


Visitatori on line

Accadde Oggi - Questa pagina

6 Giugno 1761 l'astronomo francese Joseph-Jerôme Lefrançais de Lalande osserva il transito di Venere sul disco solare.

Effettua numerose misure di posizione e distanza del Sole e del pianeta, notando il fenomeno della "goccia nera"...

Il Sole regola con la forza di attrazione gravitazionale il moto degli altri corpi del Sistema solare, illuminati e riscaldati dall’energia da esso prodotta.Nel compiere le loro regolari rivoluzioni intorno al Sole, a causa delle differenti velocità con cui si muovono lungo le loro orbite, alcuni pianeti possono trovarsi periodicamente allineati con la Terra.Tra questi allineamenti, quello tra Terra, Venere e Sole è stato molto importante per gli astronomi negli ultimi secoli.Ogni 19 mesi Venere viene a trovarsi tra la Terra e il Sole: è quella che gli astronomi chiamano una “congiunzione inferiore”. Se all’atto di questa congiunzione anche i piani delle orbite, lungo le quali Terra e Venere si muovono, si trovano in una particolare condizione, allora si verifica anche la rara coincidenza che i due pianeti giacciano su di una linea immaginaria che li congiunge con il Sole.È solo in questo caso che dalla Terra si può osservare lo straordinario evento del passaggio di Venere proprio davanti al disco solare.Si tratta di un allineamento analogo a quello che avviene tra Terra, Luna e Sole durante un’eclissi di Sole, salvo che, a causa delle distanze tra i tre corpi celesti e delle loro dimensioni relative, Venere non riesce a oscurare il Sole.Infatti, il disco di Venere proiettato sul Sole ha le dimensioni di un primo d’arco, cioè di appena un trentesimo del disco solare.Per la combinazione delle differenti velocità e inclinazioni delle orbite, questa singolare situazione astronomica si presenta con una coppia di eventi, separati da otto anni, che si ripropone alternativamente ogni 121 anni e mezzo e ogni 105 anni e mezzo.