Sostieni Skylive!

Sostieni il progetto Skylive

 SKYLIVE COMMUNITY!

Username


Password


Accedi 


Visitatori on line

Accadde Oggi - Questa pagina

20 Settembre 2003 La sonda spaziale Galileo della NASA è alla sua ultima missione.

Dopo quattordici anni di scoperte scientifiche si disintegra nell'atmosfera di Giove..

Galileo è stata una sonda inviata dalla NASA per studiare il pianeta Giove e i suoi satelliti. È stata dedicata all'astronomo e al pioniere del rinascimento Galileo Galilei e venne lanciata il 18 ottobre 1989 dallo Space Shuttle Atlantis nella missione STS-34. Giunse su Giove il 7 dicembre 1995 dopo un viaggio di 6 anni, attraverso l'ausilio gravitazionale di Venere e della Terra.I dati scientifici forniti furono molto utili per la comprensione di Giove e dei suoi satelliti da parte degli scienziati. I principali risultati scientifici sono stati i seguenti:

  • La sonda effettuò la prima osservazione di nubi di ammoniaca nell'atmosfera del pianeta.
  • Fu confermata una estesa attività vulcanica su Io, circa 100 volte maggiore a quella presente sulla Terra. Il calore e la frequenza delle eruzioni ricordano quelle che forse erano presenti sulla Terra primordiale.
  • Sono presenti complesse interazioni del plasma nell'atmosfera di Io che creano immense correnti elettriche
  • La sonda fornì diverse prove a sostegno della tesi della presenza di oceani liquidi sotto la superficie ghiacciata di Europa
  • Su Ganimede venne rilevato un campo magnetico, il primo satellite a possederne uno.
  • Vennero fornite le prove che Europa, Ganimede e Callisto possiedono un sottile strato di atmosfera.
  • Il sistema di anelli di Giove si formò dalla polvere sollevata dallo scontro di un meteorite con uno dei satelliti interni. L'anello più esterno è composto in realtà da due anelli, uno situato dentro l'altro.
  • È stata identificata la struttura globale e la dinamica della magnetosfera del gigante gassoso

Dopo aver trascorso 14 anni nello spazio e 8 anni di servizio nel sistema gioviano, la missione venne terminata inviando l'orbiter nell'atmosfera di Giove ad una velocità di circa 50 km/s per evitare ogni possibilità di contaminare i satelliti con dei batteri provenienti dalla Terra.

by Regolo