Sostieni Skylive!

Sostieni il progetto Skylive

 SKYLIVE COMMUNITY!

Username


Password


Accedi 


Visitatori on line

Accadde Oggi - Questa pagina

5 Settembre 1977 venne lanciata con la sonda spaziale Voyager 1 una delle due copie del Voyager Golden Record

è un disco per grammofono inserito nelle due sonde spaziali del Programma Voyager...

Il Voyager Golden Record è un disco per grammofono inserito nelle due sonde spaziali del Programma Voyager, lanciato nel 1977, contenente suoni e immagini selezionate al fine di portare le diverse varietà di vita e cultura della Terra. È concepito per qualunque forma di vita extraterrestre o per la specie umana del futuro che lo possa trovare. La sonda Voyager impiegherà 40.000 anni per arrivare nelle vicinanze di un'altra stella.

Le probabilità che venga trovato da qualcuno sono estremamente remote in rapporto alla vastità dello spazio interstellare. Un suo possibile ritrovamento ad opera di una forma di vita aliena potrà avvenire soltanto in un futuro molto lontano. Il suo lancio è infatti visto più che altro come qualcosa di simbolico che non un tentativo reale di comunicare con forme di vita extraterrestri.La Voyager 1 è stata lanciata nel 1977, passando l'orbita di Plutone nel 1990, e lasciando il sistema solare (cioè passando il limite oltre il quale l'attrazione gravitazionale del Sole non è più dominante su quella delle altre stelle vicine) nel novembre 2004. Adesso è in viaggio nello spazio interstellare. Tra circa 40.000 anni Voyager 1 e Voyager 2 dovrebbero arrivare ad essere a circa 1.7 anni luce da due diverse stelle: Voyager 1 sarà in prossimità di AC+79 3888, una stella appartenente a Ursa Minor; Voyager 2 sarà nelle vicinanze della stella Ross 248, localizzata in Andromeda.

Nel maggio 2005, Voyager 1 era a 13,9 miliardi di km (8.7 miliardi di miglia) dal Sole e viaggiava ad una velocità di 3.6 UA all'anno, mentre Voyager 2 era a circa 10,5 miliardi di km (6.5 miliardi di miglia) dal sole e viaggiava a 3.3 UA all'anno.Il contenuto del disco venne selezionato per la NASA da una commissione guidata da Carl Sagan della Cornell University.

by Regolo