Sostieni Skylive!

Sostieni il progetto Skylive

 SKYLIVE COMMUNITY!

Username


Password


Accedi 


Visitatori on line

Accadde Oggi - Questa pagina

23 Marzo 2001 la stazione spaziale sovietica MIR, dopo 15 anni d'attività, viene fatta rientrare a terra.

Mir ( parola che in russo significa sia mondo che pace)

La Mir fu una stazione spaziale del tipo modulare, cioè composta da diversi moduli lanciati separatamente e successivamente assemblati nello spazio, prima sovietica, e poi russa. L'assemblaggio infatti iniziò il 20 febbraio 1986, però il suo completamento impegnò oltre un decennio. La Mir venne considerata, dopo il lancio del primo satellite artificiale (Sputnik 1 nel 1957) e del primo volo umano nello spazio di Jurij Gagarin (Vostok 1 nel 1961) come ulteriore successo di prestigio del programma spaziale sovietico. La stazione fece il suo rientro programmato in atmosfera il 23 marzo 2001.La stazione spaziale fu visitata da un totale di 96 cosmonauti. 19 di loro vi soggiornarono per due volte, Aleksandr Stepanovic Viktorenko quattro volte ed Anatolij Jakovlevic Solov'ëv cinque volte. Il record di permanenza a bordo della Mir fu stabilito dal cosmonauta russo Valerij Vladimirovic Poljakov: vi rimase infatti per un totale di 679 giorni, di cui 438 (dal gennaio del 1994 a marzo del 1995) in un unico periodo.

L'Elenco delle missioni con equipaggio verso la stazione spaziale Mir contiene dettagliatamente tutte le missioni equipaggiate giunte verso la stazione spaziale indicando pure le loro navicelle di trasporto, cioè se avessero raggiunto la Mir a bordo di una Sojuz oppure a bordo dello Space Shuttle americano.In 15 anni della sua storia, la Mir - progettata per una durata di vita di 7 anni - orbitò intorno alla Terra per 86.325 volte, percorrendo circa 3.638.470.300 km ad un'altezza media di 390 chilometri sopra la superficie terrestre.Il 20 novembre 1998 venne lanciato il primo modulo della Stazione Spaziale Internazionale ISS denominato Zarja. Il direttivo della NASA, allora, iniziò a tentare di convincere il governo russo a far precipitare la Mir in maniera controllata nelle acque dell'Oceano Pacifico. In un primo momento il governo russo non accettò tale proposta, volendo mantenere attiva a tutti i costi la stazione spaziale.Nelle prime ore del mattino del 23 marzo 2001 venne avviata la manovra controllata di rientro in atmosfera della Mir, grazie a tre accensioni dei retrorazzi frenanti dell'ultima navicella di trasporto del tipo Progress che era rimasta agganciata alla stazione spaziale. Le ultime parti e componenti metalliche che non si erano consumate man mano mentre rientravano in atmosfera, precipitarono alle ore 6.57 UTC nella zona precedentemente calcolata nelle acque del sud dell'Oceano Pacifico.

by Regolo